Panoramica

Se il tuo debitore sta attraversando una procedura d’insolvenza o fallimento, non preoccuparti!
Possiamo aiutarti a prendere parte al procedimento, rivendicare e proteggere i tuoi diritti come creditore.

  • Possiamo recuperare i vostri soldi, anche se il vostro debitore è in bancarotta.
  • I nostri avvocati sono esperti nelle procedure di fallimento.
  • Esperienza nelle procedure d’insolvenza, gestione con Tribunali e Curatori fallimentari.

Il tuo debitore è insolvente e non può pagare i suoi creditori? O il tuo debitore sta già eseguendo una procedura d’insolvenza?
Possiamo aiutarvi ad avviare procedure di fallimento o rivendicare il vostro credito partecipando alle procedure concorsuali.

Paper with "bankruptcy law" written on it

Il regolamento europeo in materia di bancarotta.

map of europe

Il diritto fallimentare nell’UE è regolamentato principalmente attraverso il regolamento n. 1346/2000, come aggiornato dal regolamento 2015/848, entrato in vigore il 26 giugno 2007.
Il regolamento del 2000, entrato in vigore il 31 maggio 2002, è stato il primo tentativo di norme volte a facilitare le procedure d’insolvenza transfrontaliere e ha stabilito regole comuni su:

  • Il Tribunale competente ad aprire le procedure d’insolvenza ogniqualvolta il debitore abbia attività, beni o creditori in più di uno Stato membro;
  • Le leggi del paese applicabile che dovrebbero disciplinare le procedure d’insolvenza all’interno dell’UE;
  • Il riconoscimento delle decisioni del Tribunale quando un debitore (una società, un commerciante o un individuo) diventa insolvente.

Che cosa possono fare i creditori se un debitore sta già attraversando una procedura d’insolvenza/bancarotta?

  • • Qualsiasi creditore straniero può presentare la propria richiesta utilizzando il modulo di richiesta standard denominato “Deposito di crediti/Insinuazione al passivo”.

    • L’uso di questo modulo non è obbligatorio.

    • Le richieste possono essere presentate in qualsiasi lingua ufficiale delle istituzioni dell’Unione Europea. Può richiedere al creditore di fornire una traduzione nella lingua ufficiale dello Stato di apertura del procedimento

    • I reclami devono essere presentati entro il termine stabilito dalla legge dello Stato membro di apertura del procedimento

    • Esiste una protezione specifica per i creditori stranieri: tale periodo non può essere inferiore a 30 giorni dalla pubblicazione dell’apertura del procedimento nel registro fallimentare dello Stato membro di apertura del procedimento

Noi, in qualità di avvocati internazionali, possiamo assistervi seguendo a vostro nome tutte le attività legali richieste da queste complicate procedure per recuperare i vostri soldi.