Panoramica

Recupero crediti all’estero:

Nel caso in cui la fase stragiudiziale finisca senza successo, avrà inizio un’azione legale contro il debitore.

I nostri avvocati internazionali porteranno il debitore dinanzi al Tribunale competente, ovunque esso sia.

  • Portiamo il debitore in tribunale, se necessario, rivendicando l’importo dovuto, l’interesse e il danno subito.
  • Possiamo fare causa al debitore nel suo o nel vostro paese in base alla normativa applicabile.
  • Siamo esperti in diritto privato internazionale e dei relativi Regolamenti Europei che disciplinano le controversie tra i paesi membri dell’UE.

I nostri avvocati sono specializzati nelle seguenti procedure legali per la riscossione dei crediti:

RECUPERO CREDITI IN EUROPA

Nel caso in cui la fase stragiudiziale finisca senza successo o il vostro credito sia contestato, o non vi sia consenso tra le parti in merito ad un eventuale accordo, allora possiamo intraprendere un’azione legale contro il debitore salvo che non sia consigliabile dal nostro team di avvocati.

Ecco alcune possibili azioni legali che possiamo attuare contro il debitore nella fase giudiziaria del recupero del credito:

Decreto Ingiuntivo Europeo (E.P.O.) ex Regolamento E.U. n.1896 / 2006

L’ordine di pagamento europeo, inteso ad accelerare la riscossione dei debiti, è una procedura che è attuata nel caso di controversie transfrontaliere, in cui almeno una delle parti è domiciliata o residente in uno dei paesi E.U.
Questa procedura è applicabile a crediti commerciali o civili certi, liquidi ed esigibili.
La richiesta di tale ingiunzione al Giudice competente comporterà l’emissione di un ordine di pagamento nei confronti del debitore entro 30 giorni dalla richiesta.

Se il credito è contestato dalla controparte; per esempio, se c’è un reclamo riguardo alla merce consegnata o ai servizi resi, allora il procedimento civile ordinario può essere istruito contro il debitore. Una volta ottenuto un giudizio a tuo favore, il giudizio può essere eseguito attraverso un procedimento di esecuzione.

Una volta ottenuto il titolo esecutivo (decreto ingiuntivo – sentenza definitiva della procedura civile ordinaria …) e il debitore non ha ancora elaborato il pagamento, l’ordine può essere eseguito sulle attività del debitore e le attività del debitore possono essere sequestrate attraverso procedimenti di esecuzione.